L’isola di Krk (it. Veglia)

giugno 12, 2008
Il ponte di Krk

Il ponte di Krk

L’isola di Krk (it. Veglia) si trova nella parte settentrionale dell’Mediterraneo ed è situato nella baia del Quarnero. Accanto all’isola di Cres, è l’isola più grande della Croazia. Nonostante la sua posizione più settentrionale rispetto alle altre isole della Croazia, Krk è facilmente raggiungibile. L’isola è collegata con la terraferma tramite il ponte di Krk, e con le isole di Cres e Rab tramite treghetti. L’isola si trova a 110 km da Trieste, e a 30 km dalla stazione ferroviaria di Fiume. Sull’isola si trova l’aeroporto di Krk destinato a voli nazionali, come anche a quelli internazionali degli aerei più grandi. Per questo motivo Krk è una destinazione interessante non soltanto d’estate, ma anche di inverno. Grazie al suo clima (temperatura annua 4° C più alta che altrove), al suo mare cristallino, alla sua costa frastagliata ricca di baie e insenature e alla sua infrastruttura turistica ben attrezzata, Krk è una delle destinazioni turistiche internazionali più richieste e più riconosciute.

Krk, Spiagge

Krk, Spiagge

Krk ha un ricco patrimonio storico-culturale, infatti, la costa occidentale, nei tempi dell’antica Roma era un importante centro amministrativo. Per la storia croata l’isola è nota come sede dei duchi di Frankopan. Con un clima prevalentemente mediterraneo l’isola è ricca, da una parte di una densa vegetazione costituita da una forresta di pini e macchie di quercie, e dall’altra parte di bellissime spiaggie di sabbia. L’acqua potabile, sfruttata per lo più da sorgenti sotterranee, è di ottima qualità e viene regolarmente controllata. Ricca pure la tradizionale offerta gastronomica basata soprattutto su pasti con pesce freschissimo. Grazie alla connessione con la terraferma facilmente visitabili sono tutti i centri turistici a Krk. I centri più importanti sono: Punat, Baška, Njivice, Malinska, Omišalj, Šilo

Annunci

Fiume (Rijeka)

giugno 6, 2008
Fiume, Fiumara

Fiume, Fiumara

Fiume è la terza città di Croazia, con circa 154.043 abitanti ed è anche sede amministrativa della contea Primorsko-goranska. Interessante sapere che 7000 abitanti costituiscono la Comunità degli Italiani la cui sede, presso il Palazzo Modello, è situata nel centro della città. Fiume, tranne essere il primo porto di Croazia, è interessante per la sua vita culturale e suo il partimonio storico. Siccome situata nel Quarnero, Fiume è nota per la sua posizione e per la sua atmosfera mediterranea. Fiume costituisce il centro principale, e l’apice della ricca offerta turistica di tutta la riviera del Quarnero. Nota a Fiume è la casa editrice di EDIT, proprietaria del quotidiano in lingua italiana La voce del popolo. La torre civica e la Chiesa di S. Vito sono soltanto alcuni monumenti che testimoniano della richezza storico culturale di Fiume. Nel centro della città c’è il Korzo la strada pedonale principale della città. Il Korzo taglia in due il centro della città ed è ospite di numerosissimi caffè-bar e negozi di abbigliamento.

Fiume di notte

Fiume di notte

Dalla sua formazione (nel 600 circa) Fiume passa dal dominio croato a quello Ungherese, per finire sotto l’Austria nel 1471. Durante la storia la posizione geografica, l’espansione del commercio marittimo e dei commerci internazionali resero Fiume interessante alla repubblica di Venezia, all’ Austro-Ungeria, e infine all’Italia della quale faceva parte per più di 20 anni, dal 1924 al 1945.
Fiume si trova a cca 76 km da Trieste ed è raggiungibile a un’ora e mezzo in macchina oppure a cca due ore e trenta in autobus.
La riviera di Fiume è nota per le sue varie attività sportive, come anche quelle culturali. Cosi’ ad esempio nel teatro di pl. Ivan Zajc regolarmente si svolgono spettacoli in lingua italiana. Delle attività sportive importante menzionare le regate, la pesca sottomarina il nuoto e il pallanuoto. A cca. 45 minuti in automobile è possibile raggiungere la famosa ski area di Platak centro degli appasionati di sci e di vari altri sport invernali.


Il Quarnero

giugno 6, 2008

Il Quarnero ha la popolazione di circa 323.130 abitanti. Il golfo del Quarnero fa parte del Mare Adriatico settentrionale. Separa l’Istria dalle isole di Cherso e Lussino. Il Quarnero, anche se chiamato golfo, è un braccio di mare che tocca il golfo di Fiume mediante il canale della Faresina. Ha una forma di imbuto che si stringe tra la terraferma e l’arcihipelago delle Absirtidi (appunto Cherso e Lussino). Siccome una volte Istria, Fiume e, di conseguenza il Quarnero, facevano parte dell’ Italia, anch’oggi – dal punto di vista geografico – è considerato confine tra la zona geografica italiana e la Dalmazia. Si estende dalla riviera dell’Abbazia fino all’ isola di Pag. Tra l’altro comprende le seguenti isole: Veglia (Krk), Cherso (Cres), Lussino (Lošinj) e Arbe (Rab), oltre a numerose isole minori.

Il Quarnero è una regione che sviluppa il turismo per più di tre secoli. I primi turisti (più di due secoli fa) furono attratti dalle combinazioni di vegetazione e clima. L’ area è interessante per la sua fusione di coste, isole e monti, nonchè per la sua archittettura e cultura. L’ offerta turistica del Quarnero soddisfa le richieste e i bisogni dei turisti più esigenti. Con un’ offerta gastronomica squisita, manifestazioni culturali e sportive e alloggi di qualità il Quarnero si trova al primo posto delle destinazioni turistiche della Croazia. Inoltre, da non dimenticare, è il fatto che il Quarnero è pure una delle principali destinazioni congressuali in Croazia con un’ abilità nell’ organizzazione di congressi e seminari. I centri turistici principali del Quarnero sono: Mošćcenička draga, Laurana (Lovran), Ičići, Matulji, Abbazia (Opatija), Fiume (Rijeka), Crikvenica, Novi Vinodolski, Senj.